Cosa ne pensano gli italiani della calvizie

Può sembrare una stranezza, ma sorprendentemente, secondo un recente sondaggio sulla calvizie due italiani su tre non collegano la calvizie ad un problema di natura estetica e di  aspetto ritenuto più o meno gradevole.
Allora ci domandiamo, se non è tanto ( o soltanto ) una questione estetica, di cosa parliamo quando ci riferiamo alla calvizie?
Calvizie
Cosa ne pensano gli italiani della calvizie: può sembrare una stranezza, ma sorprendentemente, secondo un recente sondaggio sulla calvizie due italiani su tre non collegano la calvizie ad un problema di natura estetica e di  aspetto ritenuto più o meno gradevole.
Allora ci domandiamo, se non è tanto ( o soltanto ) una questione estetica, di cosa parliamo quando ci riferiamo alla calvizie?
Il problema più grande che gli italiani associano alla calvizie è di natura sociale. Non accettare la naturale caduta dei capelli è anche un fattore estetico che si trasforma immediatamente in sfiducia, insicurezza, fragilità, ossessioni varie, nervosismo, rifiuto di uscire di casa e farsi vedere.
Insomma un gigantesco problema sociale.
Relativamente a nervosismo e rabbia abbiamo visto tutti cosa è successo con Will Smith nella notte degli Oscar; ha perso la testa per una pessima battuta fatta dal presentatore riferita alla alopecia della moglie Jada Pinkett Smith che da anni soffre di questo problema.
Un problema che, se non affrontato, crea sofferenza, tanta sofferenza.
Secondo un recente studio infatti, 4 milioni di italiane soffrono di alopecia (vedi articolo).
calvizie giovanileI LUOGHI COMUNI SULLA CALVIZIE? LI CONOSCIAMO TUTTI
Parlandone con amici e conoscenti, alla sola idea di interpellare un centro specializzato, ecco sbucare come funghi una serie di incredibili luoghi comuni, dal “non c’è niente da fare” al classico “è tempo perso” al più subdolo “sono soldi buttati” e infinite varianti che mescolano questi tre luoghi comuni ben radicati.
La conseguenza di tutto ciò è che le persone che soffrono di calvizie iniziano con le rasature fai-da-te,  indossano cappelli e cuffie notte e giorno durante tutto l’anno, tengono il più possibile nascosta la loro condizione. Tutto perché c’è ancora qualcuno convinto che non ci sia nulla da fare. Ignorando che la ricerca scientifica ha realmente fatto passi da gigante negli ultimi anni, progressi che non vengono visti solamente da coloro che non li vogliono vedere ed ammettere.
calvizie femminileRECUPERARE L’AUTOSTIMA E PRENDERE IN MANO LA SITUAZIONE
Liberarsi del disagio sociale e recuperare la propria autostima è il primo passo, fondamentale!
Smetterla di credere a cose non vere o a pseudo verità scientifiche. Una volta smontati i pregiudizi occorre rivolgersi a centri qualificati con esperienze pluriennali nel campo della tricologia, una branca della medicina che studia la natura , la salute, le malattie dei capelli e del cuoio capelluto.
Non dimentichiamoci che i capelli sono come “antenne” particolarmente sensibili che segnalano problemi di varia natura, stress, metabolismo, alimentazione sbagliata, eccessi di fumo e alcool e altri ancora.
Ma torniamo agli esperti e al come identificarli e come riconoscerli.
Guardare il luogo in cui lavorano. Chi si spaccia per professionista ma poi svolge l’attività in garage, in fatiscenti sottoscala, in ambienti non idonei, con attrezzature superate ecco, in questi casi abbiamo seri motivi per ritenere che non stiamo parlando di professionalità. Il tricologo che opera da pochi mesi, semisconosciuto, probabilmente non è quell’affermato esperto che dichiara di essere. Diffidare anche di coloro che propongono soluzioni per pochi spicci, come in altri ambiti qualificati, un giusto intervento ha un suo congruo prezzo.
ISTITUTO GIGLIO, 30 ANNI DI ESPERIENZA CHE FANNO LA DIFFERENZA 
30 anni di esperienza, 11 sedi italiane, decine di migliaia di trattamenti effettuati. E’ questa la forza di ISTITUTO GIGLIO, operatori in tricologia professionisti ed esperti che lavorano ogni giorno per il benessere dei capelli di donne e uomini di tutte le età.
Il primo passo è il G Check-up, una diagnosi del problema e le innovative soluzioni che ISTITUTO GIGLIO mette a disposizione. Individuato il problema, si valuta la soluzione migliore e si concorda quale trattamento fare.
Risolvere il problema dei capelli è migliorare la propria vita sociale, è avere a cuore la propria serenità emotiva, sentirsi più tranquilli e sicuri nella vita di tutti i giorni. Avere una vita migliore! Combattere la caduta dei capelli e la calvizie è prendersi cura di se stessi, fino in fondo.
Prenota oggi il tuo G Check-up chiamando il numero verde 800134787 o compila il form della sede più vicina cliccando QUI