La tricodinia

Che cos’è la Tricodinia? Scopri cause e sintomi

La Tricodinia è un disturbo che colpisce il cuoio capelluto e consiste in un persistente fastidio o dolore localizzato sulla superficie dello stesso che può verificarsi senza una causa apparente.

In genere si evidenzia al semplice tocco dei capelli, ma può presentarsi anche senza nessuno stimolo e può essere percepito come un fastidio proprio alla base dei capelli. È una patologia che colpisce le donne in misura doppia rispetto agli uomini. Può presentarsi a periodi o essere presente in maniera costante. In alcuni casi si può accompagnare a bruciore, prurito e formicolio. Nella maggior parte dei casi però è il preludio di una cospicua caduta di capelli, spesso in fase terminale, per cui si parla di Telogen Effluvium

Il motivo scatenante del fastidio che si avverte sulla cute non è ancora chiaro. Pare che alla base sia presente una microinfiammazione dei follicoli piliferi, accompagnata ad una minore resistenza alla soglia del dolore dei recettori nervosi annessi ai follicoli piliferi e alla cute.

Tuttavia ci sono alcune associazioni comuni spesso riscontrabili in chi soffre di Tricodinia. Stress psicologici, ansia e tensioni nervose, ad esempio, vengono somatizzate e incanalate a livello cutaneo. L’utilizzo di acconciature troppo strette in cui i capelli vengono tirati in una posizione non naturale provocano uno stiramento del muscolo erettore del pelo che può causare dolore. Inoltre spesso si osserva anche un livello di sebo eccessivo (Seborrea) che si accumula nei follicoli creando fastidio e dolenzia. Queste stesse sensazioni di fastidio al cuoio capelluto sono spesso riscontrabili in altre patologie cutanee, come la forfora grassa, la Dermatite Seborroica, la Follicolite.