Alopecia, un problema non solo maschile

L’alopecia, o più semplicemente la calvizie, è un problema temuto da tempo nel mondo maschile ma che sta interessando anche molte donne.
Alopecia, un problema femminile

Quattro milioni di donne in Italia stanno riscontrando questo disturbo e, statisticamente, possiamo individuare che circa una su quattro soffre di una grande quantità di capelli persi.

Per non temere questo problema bisogna comprendere che cos’è. L’alopecia consiste in una copiosa perdita di capelli fino ad arrivare ad un loro assottigliamento e che, oltre al diradamento degli stessi, ha un grosso impatto sulla componente psicologica di chi ne soffre. I capelli hanno una forte influenza sulla percezione della propria femminilità e sensualità e, se intaccata, rischia di ledere la percezione che si ha della visione di sé. Questo inestetismo deve essere risolto il più velocemente possibile così da non provocare tali problemi psicologici ma, soprattutto, preservare la percezione della propria bellezza.

Essa può essere causata da vari fattori quali stress, predisposizione ereditaria, trattamenti cosmetici eccessivi, menopausa, disturbi e carenze alimentari, squilibri o modificazioni ormonali.

A lungo questo problema è stato ricollegato ad un eccesso di ormoni maschili nel corpo della donna, ma dalla ultime ricerche sembra che esso non sia il principale fattore scatenante. Le donne che subiscono problemi di perdita di capelli presentano generalmente un tasso di ormoni androgeni del tutto nella norma. Il vero problema, piuttosto, è da ricercarsi nelle zone del cuoio capelluto che sono ipersensibili al diidrotestosterone (DHT), un ormone derivato dal testosterone. Il DHT è prodotto nell’organismo femminile dalle ovaie e, attraverso il sangue, raggiunge i follicoli. Tale ormone tende a indebolire, rimpicciolire e, infine, chiudere i follicoli impedendo la crescita dei capelli.

Un ulteriore fattore che influisce sulla perdita di capelli è la presenza di una quantità anomala della proteina chiamata Prostaglandina D2 che inibirebbe la crescita naturale del capello, influenzando la Prostaglandina F2 Alpha che ne favorisce la crescita.

La domanda che ogni persona si pone è “Cosa posso fare per contrastare e risolvere questo problema?”. Nel momento in cui si vede una copiosa perdita di capelli è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo così da avere maggiori certezze e che dica quale percorso è meglio seguire. Tra le azioni consigliate per prevenire e curare l’alopecia si può consigliare di cambiare la propria routine di cura dei capelli e trattarli con delicatezza per non rischiare di renderli ulteriormente deboli e sottili. un’altra azione è diminuire o, preferibilmente, evitare l’uso di apparecchi per l’acconciatura e assumere la giusta dose di vitamine, quali la B2, B3, B5, B6, B8 e B9, che hanno una posizione rilevante nel normale ciclo pilifero.

Per i mesi di settembre e ottobre 2021 gli 11 Istituti Giglio presenti in Italia riserveranno 120 visite gratuite per ogni singola sede in occasione dell’iniziativa: la prevenzione come cura efficace nella lotta alla calvizie.

Il G Check-up** è un esame gratuito, cute-capelli, tenuto da professionisti e personale specialistico.

Passa a trovarci in una delle nostre sedi e prenota gratis il tuo esame, un semplice controllo può salvare i tuoi capelli.

Il prendersi cura dei capelli significa anche affidarsi a chi è in grado di intervenire con le risposte adatte alle diverse esigenze. Il metodo dell Istituto Giglio & Co si basa su un approccio consulenziale scrupoloso, che prevede l’analisi personalizzata e l’elaborazione delle soluzioni più indicate: chi sceglie i trattamenti dell’Istituto Giglio & Co sa di essere in ottime mani, quelle di professionisti preparati ed esperti che da oltre vent’anni si sono applicati con successo nella ricerca del benessere per i capelli. Tutto parte dall’esame accurato di cute e capelli, il G Check-up: una prima visita gratuita con l’analisi delle specifiche necessità di ciascun cliente, sia estetiche sia fisiologiche, in modo da individuare i trattamenti più adeguati. Ascolteremo attentamente le vostre necessità per suggerirvi e sviluppare le soluzioni che vi consentiranno di ritrovare serenità e benessere per la vostra capigliatura.

I consulti tricologici, verranno effettuati in ordine di prenotazione (fino ad esaurimento posti) al numero verde 800134787 o prenotando compilando il form della sede più vicina cliccando QUI.

*Il G Check-up viene offerto gratuitamente a chi si rivolge ad Istituto Giglio per un conclamato problema tricologico.

WordPress Video Lightbox