Esame Cute e Capelli *fino al 30/11/2019

Caduta capelli: la testimonianza di Francesca

Caduta capelli: l’importanza di trovare una soluzione

Caduta capelli: un problema non solo fisiologico ma anche psicologico e sociale. Sono numerose infatti le ripercussioni sulla vita di tutti i giorni di chi ne è colpito. Tante le storie che ascoltiamo ogni giorno. Tantissimi i casi di calvizie che abbiamo già risolto grazie alle nostre soluzioni alla calvizie. Quella che vi riportiamo è la testimonianza di Francesca, una giovane donna, che ha voluto scriverci una lettera di ringraziamento dopo aver risolto i suoi problemi di caduta capelli, riassumendo la sua storia.

Caduta capelli: la storia di Francesca

caduta capelli
Mi chiamo Francesca, ho 34 anni e verso i 23 anni, dopo la nascita di mia figlia, ho iniziato a perdere i capelli. Prima di riuscire ad accettare la caduta capelli e ammettere a me stessa che si trattava di una caduta capelli non temporanea e non passeggera ci sono voluti alcuni mesi, forse anni. In questo difficile periodo di accettazione ho principalmente provato a camuffare il diradamento dei capelli. Cappellini e pettinature mi sono venuti incontro fino ad un certo punto. Quasi tutti mi dicevano che dovevo farmene una ragione: alla fine che male c’è ad avere pochi capelli? “Non sarai mica la prima e neanche l’unica e poi sei già una mamma felicemente sposata” mi dicevano. Dal mio punto di vista però mi sembrava inaccettabile e pensavo: devo semplicemente accettare il mio nuovo aspetto e convivere con la sensazione di non sentirmi a mio agio con me stessa? Devo forse rassegnarmi all’idea di non apprezzare più la mia immagine riflessa allo specchio?

Calvizie: disperazione allo stato puro

Accettare passivamente le problematiche della vita non era proprio nelle mie corde però. Quindi è iniziata la mia piccola odissea: rimedi casalinghi, prodotti di ogni genere, cosmetici e consigli presi ovunque. Purtroppo i rimedi per la caduta capelli non mantengono ciò che promettono. Ho provato di tutto senza notare alcun miglioramento. Continuavo a perdere i capelli e non avevo neanche una lieve ricrescita. Così, ho iniziato a consultare vari specialisti. La diagnosi è stata univoca: genetica. Le ricette invece sono state tante e tutte diverse. E io ho provato tutto quello che mi è stato suggerito. Sicuramente la caduta è diminuita e la cute si è riequilibrata rispetto al periodo in cui mi affidavo a rimedi fai da te per la caduta capelli o a prodotti commerciali. Ma non potevo dire di aver risolto il mio problema di caduta capelli. La ricrescita infatti è rimasta pressocché inesistente.

Caduta capelli: finalmente i risultati!

La situazione è cambiata quando, circa un anno e mezzo fa, ho incontrato un nuovo medico che, comprendendo la mia insoddisfazione e la mia frustrazione, mi ha parlato della soluzione alla calvizie Bio Pelle IHair di Istituto Giglio. Mi ha fornito tutti i contatti del centro tricologico consigliandomi di prenotare la prima consulenza gratuita. Da Istituto Giglio, mi sono finalmente sentita compresa. Come se i consulenti conoscessero già le mie difficoltà e il mio stato d’animo. Abbiamo parlato dei miei obiettivi e dei miei desideri, delle mie esigenze e delle mie paure. Insieme abbiamo capito che la soluzione più giusta al mio caso era proprio Bio Pelle iHair. Così dopo qualche mese mi sono sottoposta al trattamento di infoltimento. Oggi posso dire che la mia determinazione e la mia perseveranza mi hanno premiata. Ho sconfitto la calvizie femminile e la caduta capelli. Ho di nuovo una chioma forte e naturale, senza essermi sottoposta ad interventi chirurgici. Grazie ad Istituto Giglio amo di nuovo il mio aspetto!

 

Scopri la soluzione più adatta a te prenotando subito il G Check up gratuito in una delle nostre dieci sedi

Post Correlati

WordPress Video Lightbox