Esame Cute e Capelli *fino al 31/08/2019

Calvizie femminile: la storia di Irene

Calvizie femminile: la testimonianza di chi ha trovato la soluzione giusta

La calvizie femminile è un problema più diffuso di quanto siamo comunemente abituati a credere. I consulenti esperti dei centri tricologici di Istituto Giglio lo sanno bene. Sono proprio loro infatti a confrontarsi quotidianamente con donne con problemi di caduta dei capelli e diradamento.
Le cause della perdita dei capelli nelle donne possono essere molte. Ogni donna alle prese con un problema di caduta dei capelli ha a che fare con un problema diverso da quello di altre donne: gravidanza, stress, genetica, malattie, disturbi ormonali o tiroidei, diete, e fattori psicotici possono essere solo alcune delle possibili cause scatenanti della perdita dei capelli e/o della calvizie femminile.
Inoltre la calvizie femminile o problemi ad essa legati, sono stati portati alla luce negli ultimi tempi anche da nomi molto noti dello spettacolo. Arisa, ha confessato solo poche settimane fa di soffrire di tricotillomania. Un disturbo ossessivo che la porta a strapparsi i capelli, quasi inconsapevolmente e soprattutto nei periodi di forte stress.
Leggi l’articolo Arisa e la tricotillomania.

 

Calvizie femminile: la testimonianza di una cliente di Istituto Giglio

calvizie_femminile

“Mi chiamo Irene, ho 26 anni e da quando sono adolescente soffro di diradamento dei capelli e capelli miniaturizzati. Per più di dieci anni mi sono affidata a tanti professionisti diversi, che mi hanno aiutata a mantenere il capello sano e il cuoio capelluto equilibrato, ma che purtroppo non hanno trovato la soluzione per farmi ottenere capelli forti e folti. I tentativi, i rimedi e le cure che ho provato sono stati tantissimi. Alcuni di essi molto costosi e faticosi. Compiuti 18 anni ho pensato all’autotrapianto, ma il professionista a cui mi sono rivolta mi ha sconsigliato di procedere. I bulbi piliferi attivi infatti non erano abbastanza per infoltire con risultati soddisfacenti i miei capelli, così anche quest’ultima speranza è svanita. Crescendo il problema non è cambiato. Anzi, il diradamento si è fatto via via sempre più esteso ed è arrivata la diagnosi di alopecia androgenetica. Un problema che mi ha tolto ogni speranza di riavere un giorno i bellissimi capelli che fin da piccola sognavo di avere. Rassegnata all’idea che non avrei mai potuto giocare con colori e tagli e acconciature femminili, ma che avrei dovuto passare il resto della mia vita a camuffare i miei pochi e sottilissimi capelli e rimanendo in cura per non far progredire il diradamento. Tutto, senza mai sentirmi davvero bella e a posto. Il mio ultimo dermatologo però, è stato più sensibile di altri al disagio che stavo provando a mettere da parte, alla rassegnazione deprimente a cui mi stavo sottoponendo”. È stato lui a consigliarmi di cambiare del tutto strategia. Mi ha consigliato Istituto Giglio e la sua soluzione alla calvizie femminile e maschile, Bio Pelle iHair. Quando ho conosciuto la consulente che mi ha guidato durante tutto il mio percorso di recupero dei capelli, non potevo crederci. La speranza non solo era ritornata, ma si stava anche realizzando in realtà. Ci sono voluti pochi mesi per completare il percorso di infoltimento dei capelli con Bio Pelle iHair. Oggi posso dire di avere realizzato un sogno che avevo sin da piccola. Ho finalmente una massa di capelli lunghi e forti. Mi vedo bella e a posto con me stessa. Non ho più paura di sembrare calva ne di affrontare situazioni in cui sentirmi esposta. Per questo consiglio a tutti, uomini e donne che siano, di rivolgersi ad Istituto Giglio per risolvere il proprio problema di calvizie e caduta dei capelli”

Irene M.

Post Correlati

WordPress Video Lightbox