Esame Cute e Capelli *fino al 28/02/2019

Caduta capelli: come prendersene cura

Caduta capelli: un problema non più solo maschile

Caduta capelli: un problema solo degli uomini? Un falso mito che abbiamo sfatato ormai da molto tempo. In Italia sono tantissime le donne a soffrire di caduta capelli, calvizie e di diverse forme di alopecia. Persino l’alopecia androgenetica (ovvero la causa più comune di calvizie negli uomini) può colpire anche le donne. Le cause della caduta capelli nelle donne sono molteplici. Lo stress, un cambiamento improvviso di peso o della dieta, una gravidanza, o un problema genetico possono essere le cause che comportano una perdita dei capelli temporanea o permanente. E anche se spesso la caduta capelli nelle donne è un evento passeggero, in alcuni casi può essere legato a cause di tipo genetico che possono rendere necessario la consultazione di un centro specializzato che possa rintracciare le cause della perdita dei capelli e suggerire le soluzioni più adatte a risolvere il problema. Prima di arrivare però ai consigli dei consulenti esperti, è importante conoscere qualche regola necessaria a prendersi cura nel modo più appropriato dei propri capelli.

La cura dei capelli include tutte le azioni quotidiane che compiamo per prenderci cura della nostra chioma, ma spesso e senza volerlo cadiamo in piccoli errori che a lungo andare possono danneggiare il benessere non solo del capello ma anche della cute. Soprattutto le donne: fra prodotti (a volte troppo aggressivi) trattamenti al colore e pieghe, possono rischiare di stressare troppo i propri capelli e incorrere in episodi di caduta. A volte basta qualche piccolo accorgimento e un po’ di attenzione in più nelle azioni che ogni giorno compiamo sui nostri capelli, dalla scelta dello shampoo all’uso della piastra, può bastare poco per ridare energia e forza ai capelli.

CADUTA_CAPELLI

Caduta capelli: la prevenzione inizia dal lavaggio

La prima cosa che facciamo per prenderci cura dei nostri capelli è senza dubbio il lavaggio. Niente di più semplice? Non esattamente. Per salvaguardare il benessere della cute e del capello e evitare la caduta capelli è importante lavarli correttamente. Questo significa non lavare i capelli troppo spesso o troppo poco. Ogni tre giorni è un tempo giusto: un lavaggio più frequente potrebbe infatti provocare (contrariamente a quanto si pensa) eccessi di sebo. Ma allo stesso tempo è importante mantenere pulito e deterso il cuoio capelluto. Anche la scelta dello shampoo è importante: un prodotto adatto al proprio tipo di capelli, con una formula naturale, concentrata e non aggressiva, garantisce alla cute respiro e rappresenta per il capello fonte di nutrimento. Inoltre quando si effettua l’ultimo risciacquo può essere rinvigorente anche usare un getto di acqua fresca: aiuta a chiudere le spore del capello che si sono aperte con lo shampoo.

CADUTA_CAPELLI

Caduta capelli: come asciugarli senza danneggiarli

Anche il momento della piega è un passo fondamentale nella cura della propria capigliatura. L’ideale per contrastare la caduta capelli sarebbe farli asciugare in modo naturale, ma quando si è costretti a usare phon, spazzole e piastre o arriccia capelli ci sono comunque degli accorgimenti per ridurre al minimo i possibili danni. Prima di procedere all’asciugatura è sempre consigliabile tamponare i capelli con l’uso delicato di un panno di spugna in modo da assorbire gli eccessi di acqua. Il phon è sempre consigliabile usarlo a temperatura moderata e ad una distanza tale da proteggere il capello dalla sua aggressione. Il calore eccessivo nuoce alla struttura del capello e a lungo andare questo apparirà più opaco e ruvido. Anche la scelta delle spazzole è fondamentale per la cura dei capelli: è buona abitudine privilegiare accessori in materiali naturali che rispettino lo stelo capillare ed evitare invece le setole sintetiche.

 

CADUTA_CAPELLI

Caduta capelli: l’importanza di uno stile di vita sano

Per contrastare la caduta capelli è sicuramente fondamentale assumere uno stile di vita sano e corretto. Se il nostro organismo è in piena forma, lo saranno di più anche i capelli. Bastano poche buone abitudini per migliorare il benessere dell’organismo e di conseguenza anche dei capelli, che così come la pelle, subiscono e sono lo specchio dei nostri stili di vita. Per prendersi cura dei capelli è necessario prendersi prima cura di se stessi. Lo stress e la vita sedentaria sono le prime cause di malessere per l’organismo. Fare sport abbassa i livelli di stress e aiuta l’organismo a eliminare le tossine. Ugualmente importante è l’alimentazione. Ciò che mangiamo offre al nostro corpo (e dunque anche ai capelli) i nutrienti di cui ha bisogno per rafforzarsi. Con un’alimentazione sana possiamo  contrastare la caduta capelli e averli più belli e robusti. Gli alimenti da preferire sono quelli ricchi di antiossidanti, frutta e verdura. La vitamina C è fondamentale per la produzione del collagene, quindi è preferibile scegliere agrumi, kiwi, broccoli e spinaci. Così come le fibre: cereali, riso, frumento e avena che sono ricchi di vitamina B6 utile all’ossigenazione dei follicoli piliferi.  Anche gli alimenti che contengono omega 3 e altri acidi grassi sono importanti per avere dei capelli forti e sani. Tra questi: mandorle e pesce azzurro. Ed infine l’acqua. Due litri al giorno per mantenersi idratati possono fare la differenza.