Esame Cute e Capelli *fino al 30/04/2019

Cura dei capelli: cosa fare e cosa evitare

Cura dei capelli: quali sono le regole da seguire per averli forti e sani anche d’estate

Cura dei capelli: ridurre i trattamenti chimici.

Per la cura dei capelli è importante in primis è bene ridurre al minimo i trattamenti chimici di colorazione, permanenti, stiraggi che alterano la struttura della cuticola, che è la parte più esterna del capello, provocando l’apertura delle squame e indebolendo i capelli; soprattutto d’estate è quindi consigliabile stressare il meno possibile i capelli con trattamenti chimici troppo aggressivi.

Proteggere i capelli dal sole

In estate è buona norma intensificare la cura dei capelli per il loro benessere, proprio come è necessario prendersi cura della propria pelle e proteggerla dal sole. I capelli tuttavia non si classificano in base al fototipo, cioè al colore come si fa con la pelle, ma in base allo spessore. Questo significa che i capelli più spessi e più grossi sono più protetti rispetto ai capelli fini, proprio perché è lo spessore della corteccia, che è la parte mediana del capello, che li protegge maggiormente dalle aggressioni esterne. Tuttavia la cura e l’attenzione alla salute di capelli deve essere la medesima indifferentemente dallo spessore, colore e lunghezza.

Quali danni può provocare l’azione del sole sui nostri capelli?

I danni provocati dai raggi solari non si vedono immediatamente come può essere per la pelle, ma si vedono a lungo andare perché  a seconda del tipo di capelli e dei trattamenti subiti, il sole agisce più o meno in profondità, favorendo la liberazione di radicali liberi e tossine che alterano la cheratina e di conseguenza la struttura del capello: tutto ciò può provocare copiose e incontrollate cadute dei capelli che in alcuni casi possono trasformarsi in un vero e proprio diradamento.
Pertanto sia che si vada al mare, in montagna o si vada spesso in piscina, è fondamentale prendersi cura dei propri capelli prevenendo i danni che può portare l’estate (capelli secchi, capelli sfibrati e caduta dei capelli)

Come possiamo proteggere i capelli dai raggi solari?

Innanzitutto per chi decide di passare le proprie vacanze al mare piuttosto che in montagna, deve tenere  presente che i capelli necessitano di maggiori attenzioni: i raggi del sole, che soprattutto nelle ore centrali della giornata sono molto intensi, la polvere di sabbia e l’acqua salata formano un mix pericoloso. L’acqua e il calore infatti favoriscono l’apertura delle squame dei capelli che così diventano più sensibili all’aggressione del sale e al sole: questi due fattori combinati tendono così a disidratare i capelli facendoli diventare  più crespi e più sensibili all’azione meccanica e quindi alla rottura e alla formazione delle fastidiose doppie punte. Tali situazioni, se trascurate, possono diventare così critiche e portare non solo alla caduta dei capelli ma anche a diradamento evidente.
Per evitare questo basta prendere qualche piccola precauzione come utilizzare un cappello o una bandana per proteggere la testa e i capelli; fondamentale è l’utilizzo di  un olio solare, liquido o spray, con filtro di protezione anti uva/uvb che forma una barriera sulla lunghezza e protegge la cuticola dei capelli mantenendola integra.
Un altro accorgimento importante è risciacquare subito i capelli con acqua dolce sia dopo il bagno in mare che in piscina, perché cloro e sale disidratano i capelli ma anche il cuoio capelluto che se non adeguatamente pulito si può irritare e seccare fino a desquamarsi e provocare prurito e fastidio.

La linea di prodotti Bio iCare nasce per trattare le varie anomalie del cuoio capelluto e dei capelli e soprattutto in estate la linea ristructa è più che mai utile per trattare e proteggere i capelli.
In estate, almeno una volta alla settimana, prima dello shampoo, è consigliabile fare un impacco idratante sulle lunghezze. Il velvet, miscelato a qualche goccia di fluido setificante ristructa, lasciato in posa per 10’-15’, penetra la cuticola  fino alla corteccia nutrendo i capelli  in profondità.
A fine giornata poi è comunque bene fare sempre uno shampoo delicato, a base di emollienti e sostanze idratanti; lo shampoo ristructa alle proteine del germe di grano è adatto a capelli trattati e pelli sensibili,  ed è ottimale per eliminare ogni traccia di sabbia, sale, cloro e sudore.  È bene anche utilizzare un balsamo idratante sulla lunghezza per ripristinare l’integrità della cuticola e lasciare così il capello più morbido e idratato. La crema ristructa e l’emulsione proteica agiscono  come una sorta di  collante tra le squame che una volta aperte dal calore e dall’acqua vengono rapidamente sigillate  ripristinando così la barriera naturale che protegge il capello. Per completare l’azione di reintegro della cuticola è bene applicare un’olio nutriente sulle lunghezze umide: poche gocce di  fluido setificante lasciano il capello morbido, lucente e idratato.

Evitare interventi a caldo sui capelli

Visto e considerato che il calore in estate è già forte di suo, sarebbe bene ridurre al minimo gli interventi di messa in piega a caldo o asciugature prolungate a phon o ferri arriccianti che oltremodo scaldano e sfibrano un capello già messo a dura prova.

Una corretta alimentazione

Anche l’alimentazione favorisce la salute dei capelli: è importante bere molta acqua e preferire frutta e verdure crudericche di vitamine e sali minerali indispensabili per la salute dei capelli.

Attenzione ai prodotti rimasti aperti a lungo

Infine è consigliabile non utilizzare prodotti rimasti aperti a lungo, o rimasti dall’estate precedente, soprattutto se utilizzati in spiaggia, dove la presenza di microorganismi può notevolmente alterare la composizione di un prodotto rendendolo inefficace  o addirittura dannoso.

Dott.ssa Simona Bruni
Divisione Tricologia
Istituto Giglio & Co.

Leave a comment

WordPress Video Lightbox