Esame Cute e Capelli *fino al 31/07/2019

Caduta capelli: quali sono i prodotti che ci aiutano a contrastarla

Caduta capelli: i prodotti anticaduta 

La caduta capelli è un evento che il più delle volte non deve destare grossi timori, infatti come ogni cosa anche i capelli esaurito il proprio ciclo vitale cadono per poi essere sostituiti.
Questo fenomeno si accentua maggiormente durante i cambi stagionali, soprattutto in autunno, ma ci sono anche alcuni fattori che possono condurre ad una caduta capelli “fuori stagione”, come ad esempio forte stress, shock emotivi, disfunzioni delle ghiandole endocrine (pubertà, menopausa, andropausa ecc) o trattamenti cosmetici aggressivi.

Caduta capelli: quali prodotti la contrastano

Ma quali sono i segnali che possono farci dubitare sul normale e fisiologico ricambio del cuoio capelluto?

Se il numero dei capelli che cadono diventa consistente (oltre 100 al giorno) formando chiazze ristrette, è possibile parlare di alopecia androgenetica, quando invece il diradamento è uniforme e i nuovi capelli sono deboli si parla di telogen effluvium.

In generale nell’uomo è dovuta ad una iper-produzione di ormone DHT (deidrotestosterone), prodotto dall’enzima 5-alfa-reduttasi, presente in alcuni tessuti come quello del cuoio capelluto e della prostata; mentre nelle donne può manifestarsi per patologie della tiroide o in menopausa.

Quando la caduta capelli diventa più consistente, si può intervenire con dei rimedi o coadiuvanti naturali quali, erbe e piante officinali, olii vegetali e olii essenziali che, proteggono i capelli, favoriscono il naturale processo di crescita, rafforzano le radici e migliorano l’ossigenazione del cuoio capelluto.

L’azione di complessi vitaminici e piante officinali specifiche aiutano a contrastare le problematiche che riguardano i capelli, ad esempio la Serenoa Repens, ovvero la Serenoa serrulata, questa pianta cresce negli stati affacciati sulla costa atlantica meridionale degli Stati Uniti, nel sud Europa e nell’Africa del nord. L’efficacia di questa pianta, è dunque data dalla sinergia di diversi meccanismi di azione, come l’inibizione della 5’ alfa reduttasi, e del conseguente processo di miniaturizzazione e la depigmentazione del capello sino alla sua totale scomparsa. Funge da antagonista selettivo locale del legame tra diidrotestosterone e recettore per gli androgeni.La Serenoa repens rappresenta una valida alternativa naturale al Finasteride per contrastare il dannoso evento della caduta capelli.

Un altro inibitore della 5’ alfa reduttasi è la Kigelia Africana, contenente composti antibatterici, flavonoidi, acidi grassi, steroli e glicosidi che favoriscono la micro circolazione sanguigna migliorando l’apporto nutritivo ai follicoli piliferi.
Il Ginko Biloba aumenta il flusso di sangue ad importanti parti periferiche del corpo umano ed a capillari sottili. Il sangue e il flusso di ossigeno aiutano a fornire sostanze nutritive, come le vitamine A ed E, per promuovere la crescita di capelli sani, lavorando in sinergia con l’Apigenina, un antiossidante presente nelle foglie di sedano e prezzemolo.

Un’altra buona fonte naturale è costituita dalle foglie di Camomilla, di cui costituisce il maggior principio attivo responsabile delle sue proprietà spasmolitiche. Sul capello agisce stimolando la micro circolazione a livello del cuoio capelluto e del bulbo pilifero, migliorando l’ossigenazione dei tessuti e l’apporto di nutrienti essenziali per lo sviluppo e il rafforzamento del follicolo pilifero, contribuendo così ad aumentare il nutrimento e l’ossigenazione spesso insufficiente in situazioni di atrofia capillare (crescita carente).

Ovviamente, oltre all’utilizzo di prodotti naturali è bene considerare l’ipotesi di poter intervenire con azioni mirate a ristabilire il normale processo fisiologico del cuoio capelluto o riuscire a trovare la soluzione più idonea per contrastare il proprio problema e ritrovare finalmente il sorriso. Infatti, la caduta capelli influenza notevolmente lo stato psico-fisico del soggetto che ne soffre. Noi di Istituto Giglio consigliamo, nel caso in cui si noti un eccessiva caduta capelli o diradamento, di effettuare il G Check-up: l’esame gratuito del cuoio capelluto, grazie alla quale è possibile conoscere le cause che conducono ad una perdita dei capelli e trovare la soluzione più idonea per fronteggiare la soluzione.

Post Correlati

WordPress Video Lightbox