Esame Cute e Capelli *fino al 31/10/2018

fusto dei capelli

Fusto del capello e tipologie di capelli

Fusto del capello: quali sono gli elementi che lo compongono?

fusto del capello

Il fusto del capello è sostanzialmente la parte esterna del capello, ovvero quella che vediamo e tocchiamo con mano, e che possiamo tagliare senza provare nessun dolore.
Nelle popolazioni latine i capelli hanno forma cilindrica con diametro 65-80 micron (latini)

Il fusto è costituito da 3 componenti che andando dall’esterno fino ad arrivare al centro sono rispettivamente: la cuticola, la corteccia  il midollo.

– La Cuticola è la parte più esterna del capello. È costituita da un’ unica fila di cellule cheratinizzate prive di nucleo e  di pigmento, di forma quadrangolare, allungate ed appiattite, ed embricate l’una sull’altra come le tegole di un tetto. E’ la prima parte del capello che viene danneggiata dal forte calore e da prodotti troppo aggressivi. L’apertura delle cellule della cuticola, infatti, provoca un indebolimento dello stelo, con conseguente aumento della fragilità dei capelli che diventano sempre più opachi, gretti e impettinabili.

– La Corteccia è la parte mediana e più abbondante del fusto. È costituita da fibre di grossi cheratinociti ricchi di pigmento (MELANINA),  a forma fusata e disposti  in file parallele detti fusi .

– Il Midollo è la parte centrale del fusto. È quasi assente a livello della matrice del pelo, ha dimensione ottimale in prossimità del bulbo, mentre il suo diametro diminuisce distalmente nel fusto. È costituito da grosse cellule cheratinizzate, arrotondate e distanziate tra loro, disposte in file. Contiene, inoltre, bolle d’aria (che fungono da protezione contro il freddo),  granuli di melanina e filamenti di cheratina amorfa.

Tipologie di capelli

In base alla forma del fusto, che peraltro viene prodotto all’interno del follicolo, in base alla forma del follicolo stesso, si distinguono sostanzialmente tre tipologie di capelli. Ogni tipologia è tipica di una diversa razza umana e naturalmente è determinata geneticamente. Secondo queste diverse tipologie i capelli possono essere così classificati:

– CAPELLI CIMOTRICHI:  sono generalmente ondulati, dal liscio al riccio, a sezione ovale,e sono tipici della razza europea (o caucasica).

– CAPELLI ULOTRICHI: sono capelli ricci e crespi, a sezione quasi piatta, tipici della razza africana

– CAPELLI LISSOTRICHI: Capelli estremamente lisci, dritti, a sezione circolare e sono tipici della razza asiatica.

 

Se vuoi conoscere tutto sul mondo dei capelli, continua a seguire il nostro blog e prendi un appuntamento con noi per verificare lo stato di salute dei tuoi capelli. Il nostro G-check up è totalmente gratuito!

 

Leave a comment